DIFFIDA ASSESSORATO SANITA' MANCATO TRASFERIMENTO FONDI

DIFFIDA ASSESSORATO SANITA\'  MANCATO TRASFERIMENTO FONDI

Oggetto: mancata corresponsione prestazioni di riabilitazione glocale "a ciclo continuativo ed a ciclo diurno" relativamente alla Quota Sociale -Casa Protetta -Trasporto Assistito.

Con riferimento alle prestazioni di "riabilitazione" rese e contabilizzate ai sensi della DGR 9/10 del 22.2.2011 per conto dei Comuni della Sardegna, si lamenta il mancato saldo, nonché i reiterati ritardi nel pagamento delle stesse, da attribuirsi principalmente al "mancato trasferimento delle risorse" da parte della Regione Sardegna, come da documentazione prodotta con nota AIAS prot. n° 6109 del 29.5.2018 (riferita alle prestazioni di riabilitazione) e prot. n° 7148 del 22.6.2018 (riferita alle prestazioni di Casa Protetta e trasporto Assistito) che si richiamano integralmente e si allegano alla presente.

vedi anche

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI

COMUNICAZIONI STIPENDIO GIUGNO 2019

vai al dettaglio

SOLO VERSO IGNOTI PROCEDIMENTO APERTO DALLA PROCURA

SOLO VERSO IGNOTI PROCEDIMENTO APERTO DALLA PROCURA

Il Presidente di AIAS Cagliari fa presente che il procedimento penale aperto dalla Procura della Repubblica di Cagliari, in relazione al quale in data odierna, 1 agosto, si sono svolte le ispezioni presso le strutture di Cagliari, Decimomannu, Cortoghiana, Domusnovas e Monastir, è un procedimento a carico di ignoti, iscritto a seguito delle generiche notizie di stampa apparse negli ultimi giorni su segnalazione dei sindacati.

vai al dettaglio

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI

A tutti i dipendenti e consulenti AIAS. Come vi abbiamo preannunciato, ieri si è tenuto il Tavolo Tecnico presso l’Assessorato alla Sanità per la verifica dei crediti da Noi vantati verso le ex AA.SS.LL., ora ATS, e verso i Comuni. Il Tavolo ha potuto valutare la parziale ricognizione fatta dai nostri Uffici con quelli dell’ATS, riguardante gli anni dal 2016 al 2018 e da questa è stato riconosciuto essere dovuto all’Associazione un primo parziale importo di circa 1 milione di Euro.

vai al dettaglio