RISPOSTA AI SINDACATI DAL LEGALE DELL'AIAS

RISPOSTA AI SINDACATI DAL LEGALE DELL\'AIAS

COMUNICATO STAMPA
Agli Organi di Informazione
Alle Lavoratrici ed ai Lavoratori Aias nelle loro sedi
*****************
L’Avv. Gianni Faa, su mandato dell’A.I.A.S., riscontra i comunicati delle Organizzazioni sindacali FP CGIL, CISL FP, UIL FP, del 10.04.2018 e del 11.04.2018, per esprimere la propria solidarietà ai suoi lavoratori, interessati da una situazione di disagio economico a causa di vertenze tra l’Associazione e la Pubblica Amministrazione. Quest'ultima in passato non ha adempiuto alle sue obbligazioni, creando una diseconomia che si è riflettuta su tutte le persone che per l'A.I.A.S. lavorano o con essa collaborano.
Riteniamo che, a breve, questa situazione potrà subire miglioramento per la soddisfazione di tutti.
Sul licenziamento di 5 lavoratori della struttura di Cortoghiana, l'A.I.A.S. ribadisce la propria linea di fermezza e sarà l'Autorità Giudiziaria a verificare la legittimità dei licenziamenti medesimi.
I lavoratori debbono avere presente che i pazienti sono loro affidati e, al di là di ogni questione, debbono essere trattati con rispetto e curati con devozione. Fatti come quelli di Decimomannu all'A.I.A.S. non si verificheranno mai più. L'Azienda è inflessibile nel perseguire disciplinarmente ogni sgarbo fatto a un paziente.
In questo periodo non è l'A.I.A.S. che è “scesa così in basso” ma è il dialogo con i sindacati su indicati che, lungi dall’essere costruttivo nel comune interesse di tutela dei lavoratori, viceversa è denigratorio nei confronti dell'Associazione.
Assurda è la richiesta di revocare le convenzioni. Questa costituisce solamente un'affermazione campata per aria che non tiene in considerazione le conseguenze che ne derivano per i pazienti e per i lavoratori. Queste affermazioni non è neanche il caso di commentarle in quanto lasciano il tempo che trovano.
Auspichiamo che si apra un tavolo di dialogo e che tutti comprendano la delicatezza della situazione.


Per l’A.I.A.S., Avv. Gianni Faa


vedi anche

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI CENTRI AIAS

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI CENTRI AIAS

L’AIAS ha seguito con attenzione le manifestazioni di protesta tenutesi sotto il Consiglio Regionale da parte di più di 300 dipendenti che si sono alternati il 17 e il 19 Luglio scorsi. Desideriamo ringraziare ed abbracciare virtualmente, uno ad uno, tutti coloro, dipendenti e consulenti, che hanno partecipato personalmente e allo stesso modo tutti coloro che pur partecipando idealmente, hanno dovuto continuare, con la consueta abnegazione, il proprio lavoro. Siete una risorsa importante per questa Associazione e grazie al Vostro apporto l’AIAS trova vigore e forza per continuare a lottare contro un gruppo di pseudo-ignoti e pseudo-rappresentanti sindacali che vorrebbe la nostra disfatta e la Vostra disoccupazione. Non indietreggeremo di un passo: questa è la nostra promessa.

vai al dettaglio

RICEVIAMO E INOLTRIAMO

RICEVIAMO E INOLTRIAMO

Gioved' 19 luglio 2018, dalle 0re 9, presidio in Via Roma, sotto il Palazzo del Consiglio Regionale

vai al dettaglio

CAPPELLACCI(FI): BASTA BUFALE SULL'AIAS

CAPPELLACCI(FI): BASTA BUFALE SULL\'AIAS

Interrogazione del deputato azzurro ai ministri della Salute e della Pubblica Amministrazione. “Basta con le bufale e i giochi sulla pelle dell’AIAS, dei pazienti e dei lavoratori”. Così Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia interviene sulle recenti dichiarazioni dell’assessore alla Sanità. “Come può l’assessore continuare a ripetere che ha pagato tutto, se poi perfino le ultime determinazioni annunciate erano senza copertura?

vai al dettaglio