Cagliari

I servizi di riabilitazione globale sanitaria e sociosanitaria erogati dal nostro Centro prevedono diversi regimi di intervento, quali:

ambulatoriale intensivo: rivolto a pazienti  in fase subacuta, quando è massima la possibilità di recupero, sia come primo intervento, che come prosecuzione di interventi  iniziati in regime residenziale (durata del trattamento 75 minuti);

ambulatoriale estensivo: rivolto a pazienti con disabilità importanti e possibili esiti permanenti (durata del trattamento 45 minuti);

domiciliare standard: gli interventi sono attuati al domicilio del paziente in situazione subacuta, qualora, a causa delle condizioni cliniche, o per la presenza di barriere architettoniche, egli non possa raggiungere la struttura (durata del trattamento 45 minuti);

ambulatoriale/domiciliare di mantenimento: gli interventi sono finalizzati  al contenimento dell’evoluzione della disabilità, ed al mantenimento delle abilità residue in pazienti che hanno completato la fase della riabilitazione estensiva (durata del trattamento 30 minuti).

Il progetto riabilitativo integra singoli programmi di intervento quali:

interventi di rieducazione funzionale motoria finalizzati a stimolare ed incrementare alcune funzioni motorie lese come la coordinazione, l’equilibrio, la forza muscolare ecc.;

interventi di terapia del linguaggio/logopedici rivolti a pazienti con disturbi del linguaggio, della comunicazione  e della deglutizione ecc.;

interventi di terapia occupazionale intesa come una modalità di intervento finalizzata allo sviluppo di compensi funzionali alla disabilità, con particolare riguardo al raggiungimento di abilità che consentano di raggiungere l’autonomia nella vita quotidiana, di relazione (studio, lavoro, tempo libero), anche ai fini dell’utilizzo di vari tipi di ausili in dotazione alla persona o all’ambiente;

interventi di psicomotricità intesa come “una risposta terapeutica specifica, che utilizzando varie tecniche (rilassamento, gioco, disegno, ecc.) tende a mettere in gioco il corpo attraverso situazioni in cui la motricità, la tonicità e le funzioni cognitive ed affettive siano sollecitate nella loro globalità” (Aucouturier);

interventi di terapia neuropsicologica finalizzati alla stimolazione ed al recupero di alcune funzioni corticali superiori come attenzione, memoria, capacità di calcolo e di letto- scrittura.

Le prestazioni sono a totale carico del SSR.

Modalità di inserimento: accesso diretto tramite prescrizione del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera Scelta, redatta sul modulario del Servizio Sanitario Nazionale, nella quale deve essere indicata la dicitura “richiesta di prestazioni di riabilitazione globale”, la diagnosi, il regime di trattamento, la frequenza e la durata della cura.

Possono accedere ai nostri servizi di riabilitazione le persone affette da patologie neurologiche e psichiatriche in età evolutiva, adulta e geriatrica.

Nel nostro Centro è anche previsto in regime diurno il

SERVIZIO DI RIABILITAZIONE PER L’ETA’ EVOLUTIVA

I pazienti in età evolutiva vengono seguiti da un’équipe multidisciplinare composta da medico specialista in neuropsichiatria Infantile, psicologo, pedagogista, assistente sociale, terapista della riabilitazione e/o logopedista.

Vengono presi in carico pazienti di età compresa fra 0 e 18 anni, affetti da patologie della sfera neurologica, psichiatrica, neuropsicologica, per i quali è indicato un trattamento riabilitativo globale (ex articolo 26)

Si erogano trattamenti di

-Psicomotricità (PM)

-Terapia del Linguaggio

-Terapia Neuropsicologica

-Rieducazione Motoria

-Logopedia

La presa in carico da parte dell’equipe multidisciplinare avviene nelle seguenti fasi:

  • accesso al Centro per richiesta di inserimento: “accoglienza” da parte dell’assistente sociale;
  • prima visita medico-specialistica neuropsichiatrica infantile, consulenza psicologica, consulenza pedagogica, primo colloquio con l’assistente sociale;
  • successive valutazioni di follow- up clinico da parte dell’équipe multidisciplinare per l’eventuale necessità di estensione dei trattamenti riabilitativi;
  • successive visite specialistiche NPI, consulenze psicologiche, consulenze pedagogiche, consulenze di assistenza sociale al bisogno e/o su richiesta dei genitori;
  • regolari riunioni dell’équipe multidisciplinare per la condivisione dell’andamento riabilitativo e l’aggiornamento degli obiettivi riabilitativi;
  • somministrazione di test strutturati per il livello cognitivo, le funzioni esecutive, le funzioni neuropsicologiche, il linguaggio, gli apprendimenti scolastici;
  • eventuali scambi comunicativi/informativi con i medici specialisti (pediatra e specialisti ospedalieri o di altre strutture) che seguono parallelamente il bambino;
  • collaborazione con il corpo docente della scuola: partecipazione agli incontri scolastici  funzionali ad una integrazione del percorso riabilitativo con quello educativo (GLHO: Gruppo Lavoro Handicap Operativo);
  • consulenza specialistica agli insegnanti per la stesura del Piano Educativo Individualizzato (PEI) e del Profilo Dinamico Funzionale (PDF).

Il servizio psico-pedagogico, inoltre, supporta le figure genitoriali nel percorso educativo del proprio figlio e nell’affiancamento degli educatori che seguono i bambini con la Legge 162.

L’équipe multidisciplinare elabora e fornisce all’utente la seguente documentazione:

  • progetto programma riabilitativo in ingresso e in proroga;
  • diagnosi funzionale per il sostegno scolastico;
  • certificazione per l’assistenza educativa specialistica per la scuola;
  • relazioni medico specialistiche e psicopedagogiche per gli usi consentiti dalla legge;
  • certificazioni specialistiche diagnostiche ad uso della famiglia e degli specialisti di altre strutture che seguono il bambino.

COMUNITA` PROTETTA

Riabilitazione psichiatrica in regime residenziale

Il servizio accoglie persone con disabilità o svantaggio sociale legati alla patologia psichica, con l’obiettivo primario di aiutare gli ospiti ad acquisire il maggiore livello di funzionamento, benessere e autonomia possibile.

Gli obiettivi e le strategie di intervento sono personalizzate per ciascun ospite e individuate dall’equipe riabilitativa, in accordo e con il contributo del paziente e con variabile grado di impegno.

I programmi riabilitativi sono focalizzati sia allo sviluppo delle risorse del paziente che a interventi sull’ambiente di vita, sociale e familiare, affinché siano di supporto al trattamento.

Gli obiettivi comprendono l’acquisizione di abilità della vita quotidiana e di competenze nelle relazioni interpersonali, il raggiungimento del miglior compenso della sintomatologia.

Gli interventi possono prevedere oltre all’assistenza di base e infermieristica e ai controlli medico specialistici, la partecipazione a gruppi di terapia occupazionale, la frequenza di laboratori strutturati con attività manipolative, grafico pittoriche e per la realizzazione di oggetti, attività motoria, training alle abilità sociali, attività ricreative, interventi sul nucleo familiare.

***************************************************************************************************************************************

Direttore sanitario:

Medico Specialista in Neuropsichiatria Infantile, Neurologia, Psichiatria, Antonio Brundu

Coordinatore: Caterina Rivano

Medico specialista in Psichiatria,  Cosso Federica

Medico specialista in Geriatria, Angioni Paolo 

Medico specialista in Neurologia, Francesca Pinna

Medico specialista in Neuropsichiatria Infantile, Sebastiano Pellerano

Medico specialista in Neuropsichiatria Infantile, Riccarda Manca

Medico specialista in Neurofisiopatologia, Gianni Orofino

Medico specialista in Fisiatria: Francesca Pianu 

Assistenti sociali: Nevina Pruneddu, Anna Piras

Psicologi: Francesca Floris, 

Pedagogista: Patrizia Lecis