Quartu sant'Elena - Località Capitana

L’albergo per la terza età Aias di Capitana è stato inaugurato nel 1989. Inizialmente indirizzato a un’utenza ancora nel pieno possesso di capacità e autonomie, negli ultimi anni si è rivolto a un tipo di persone bisognose di un’assistenza più intensiva.
Il Centro di Capitana oggi è, quindi, una comunità integrata destinata a soggetti non autosufficienti che necessitano di tutela socio-assistenziale e sanitaria.
La struttura, dopo un ristrutturazione, dispone attualmente di una capacità ricettiva di 48 posti.
Al suo interno operano le seguenti figure professionali: coordinatore, impiegato amministrativo, infermiere professionale, operatore socio sanitario, tecnico della riabilitazione, educatore professionale, animatore, geriatra, psicologo, personale addetto ai servizi generali. La struttura è inoltre attrezzata di moderne cucine dove vengono preparati i pasti secondo i dettami delle ASL.
Il nostro team garantisce agli ospiti della struttura:
· ospitalità di standard alberghiero in camere doppie climatizzate con servizi;
· assistenza medica di base, geriatrica e psicologica;
· fisioterapia, ginnastica dolce con personale specializzato;
· terapia occupazionale, tesa a mantenere le capacità residue ostacolando l’involuzione patologica attraverso la stimolazione cognitiva e mnemonica.
Il personale opera nella struttura da diversi anni, è formato secondo le normative vigenti è caratterizzato da una grandissima capacità relazionale, tale da far sentire ogni ospite come in famiglia.
Le attività attualmente proposte sono volte a mantenere e stimolare la funzionalità cognitiva, favorire la comunicazione e le relazioni sociali e migliorare il grado di benessere personale dell’ospite, e possono essere esemplificate in tre gruppi:
Attività giornaliere di stimolazione cognitiva e mnemonica, come la lettura e la discussione del quotidiano e delle riviste settimanali.
Attività di laboratorio, dove vengono sviluppati ed approfonditi gli argomenti e gli interessi emersi durante le attività giornaliere in un ambiente creato appositamente e più appropriato al tipo di attività da svolgere. Negli ultimi anni si sono avviati i laboratori di giardinaggio, di lettura di libri di storia e letteratura italiana, di musico-terapia, di ricerca e testimonianza di antiche tradizioni popolari legate alla nostra terra, attività motoria individuale o di gruppo,fisioterapia.
Attività particolari o estemporanee, cioè quelle attività richieste dagli stessi ospiti, per le quali non è necessario un laboratorio specifico: animazione musicale (le stesse persone ospitate nel centro si cimentano nel canto); ascolto della musica (attività nella quale si cerca di accontentare tutti i loro gusti musicali); cruciverba (attività ludica che viene riprodotta nella parete e tale da consentire una partecipazione visiva a tutti); visione di film sempre richiesti dagli ospiti, e poi ancora feste di compleanno e passeggiate nel giardino dell’albergo.
Si è cercato quindi di diversificare l’offerta in termini di attività da svolgere, senza obblighi e costrizioni, ma solo mettendo a disposizione degli ospiti la nostra professionalità, per poter far emergere e conservare ricordi, abilità e capacità, cercando di ascoltare e farsi ascoltare, in pratica… comunicare.

***************************************************************************************************************************************

Coordinatore: Giuseppina Pateri

Medico specialista in Geriatria, Paolo Angioni

Medico di Medicina Generale, Giuseppe Raffaele Saddi

Psicologa: Antonia Savastano