CONTRO DIFFIDA AI SINDACATI CONFEDERALI

CONTRO DIFFIDA AI SINDACATI CONFEDERALI
Cagliari, 30 Luglio 2018
Inviata via PEC
CGIL–FP, Segreteria Regionale/Confederale
CISL FP, Segreteria Regionale/ Confederale
UIL FPL, Segreteria Regionale/ Confederale
AIAS Nazionale
        
Oggetto: Contro-Diffida
Riscontriamo la Vs. del 27 luglio u.s..
Ne contestiamo integralmente il contenuto.
L’accordo sindacale del 24 Luglio 2018 è legittimo, valido ed efficace.
Con riferimento alla Vs. pseudo diffida inviataci in data 28/07/2018, si ricorda ai Firmatari della Stessa che l’AIAS Cagliari è libera di portare avanti consultazioni, trattative e di sottoscrivere accordi con qualsiasi Sigla Sindacale, ancor più se firmataria del CCNL vigente AIAS, quando ritiene, secondo coscienza e conoscenza della propria disponibilità economica, di compiere qualsiasi azione a tutela, salvaguardia e a favore dei propri dipendenti.
Per quanto riguarda le OO.SS. CISL e UIL, abbiamo conferito specifica delega  all’AIAS Nazionale di coinvolgere le Segreterie Nazionali delle Stesse per la “FIRMA PER ADESIONE” dell’Accordo siglato in data 24/07/2018 dalla scrivente Associazione e dalle OO.SS. firmatarie del Contratto (UGL, FIALS e ISA) e da altre OO.SS. autonome, ma che hanno iscritti tra i dipendenti, oltre ai Rappresentanti del Comitato Spontaneo dei Dipendenti a seguito di Loro specifica richiesta di incontro.
Ricordiamo alle OO.SS. in indirizzo e all’AIAS Nazionale, che l’adesione al CCNL vigente AIAS da parte della CISL è avvenuta in costanza di un procedimento ex art. 28, legge n. 300/70 promosso dalla stessa O.S. in Sardegna, conclusosi per Essa negativamente.
Per quanto riguarda la CGIL non possiamo non rimarcare che quest’ultima Organizzazione Sindacale non è firmataria del CCNL, e, quindi Essa può chiedere un confronto solo su espressa delega del singolo dipendente.
La firma dell’accordo del 24 luglio è solo l’ultimo atto che segue una serie di incontri tra l’AIAS e le OO.SS, comprese CGIL CISL e UIL, che qui ci preme riepilogare.  
Come a Voi ben noto, già in data 06/06/2018, la scrivente Associazione nell’incontro presso l’Hotel Panorama, non solo Vi ha sensibilizzato per trovare una soluzione concreta alla situazione venutasi a creare a causa del “gravissimo” inadempimento della ATS ed, in generale, dell’Amministrazione Sanitaria Regionale,  ma Vi ha anche informato sulla situazione creatasi a seguito delle Vostre richieste alla ATS di revoca delle Convenzioni, datate 10 Aprile e 10 Maggio u.s., e ha proposto, quindi, come a tutti gli altri Sindacati presenti, di concordare insieme un eventuale PIANO DI RIENTRO DELLE MENSILITA’ ARRETRATE con modalità e tempi compatibili con le allora disponibilità finanziarie.
Al contrario, le Vs. OO.SS. hanno perseverato in un’azione sindacale sostanzialmente priva di contenuti e totalmente scollegata alla realtà dei fatti, che volutamente non avete mai rappresentato in maniera corretta e veritiera anche agli organi di stampa.
Vi ricordiamo di avervi invitato a partecipare all’incontro tenutosi in data 11/06/2018 con le altre OO.SS. firmatarie del CCNL per informarVi di un ipotesi da Noi predisposta per il rientro delle mensilità arretrate,  al quale non avete partecipato e non avete fatto sapere il motivo della Vs. assenza.
Ricordiamo inoltre che dopo tale vostra mancata partecipazione avete continuato le Vs. “interlocuzioni” dirette ed unilaterali con l’assessore alla Sanità e l’ATS senza coinvolgere l’AIAS e le OO.SS. firmatarie del CCNL, UGL FIALS e ISA, ed affermando falsamente di rappresentare tutti i lavoratori per reiterare specifiche richieste di revoca delle convenzioni;  atteggiamento questo che prefigura una chiara e manifesta volontà di “ingerire nella gestione delle attività” dell’AIAS di Cagliari.
Pertanto,
a) Nel frattempo, procederemo, a seconda dei pagamenti che verranno effettuati dai Comuni e dall’ATS, a rispettare il piano di rientro previsto nell’accordo del 24/07/2018.
b) Restiamo in attesa di ricevere Vostre eventuali proposte alternative concrete e attuabili;
nel mentre Vi diffidiamo
- dal portare avanti la Vostra volontà di chiedere la revoca dei Contratti tra l’AIAS e l’ATS;
- di avere interlocuzioni che abbiano quale oggetto l’attività dell’AIAS con qualsiasi Amministrazione Pubblica senza la presenza dei rappresentanti dell’AIAS.

                                                                                                      Cordiali Saluti      
                                                                                                        La Presidente
                                                                                     (Dott.ssa Anna Paola Randazzo)

vedi anche

LETTERA DI SOLLECITO PAGAMENTI AI COMUNI

LETTERA DI SOLLECITO PAGAMENTI AI COMUNI

In allegato al testo, le copie delle lettere di sollecito pagamenti arretrati relativi al trasporto disabili e per le quote sociali del regime socio riabilitativo, inviate ai Comuni interessati.

vai al dettaglio

ATS: MESSA IN MORA PER CONTABILITA' SCADUTE

ATS: MESSA IN MORA PER CONTABILITA\' SCADUTE

Inoltrata la richiesta di MESSA IN MORA per l'ATS per il mancato saldo e i reiterati ritardi nel pagamento delle prestazioni di “riabilitazione – Psichiatria - Casa Protetta” rese e contabilizzate per conto della stessa ATS. Debiti complessivi riferiti al periodo "gennaio-giugno 2018" (contabilità scadute) e "luglio 2018" (contabilità in scadenza) per complessivi 3 milioni 627.849 di Euro.

vai al dettaglio

I SOLITI IGNOTI..... (in risposta ad alcuni articoli di stampa online)

I SOLITI IGNOTI.....  (in risposta ad alcuni articoli di stampa online)

Finite le vacanze ecco nuovamente in azione i soliti detective privati, con la macchina fotografica sempre pronta ad immortalare i misfatti. Diciamo senza offendere nessuno che sono i soliti corvi, aiutati da altri rari esemplari sardo-autoctoni dal nome roboante…. Pseudonimo si dirà….. Vabbè, questa volta sono volati addirittura sino ad Oristano, pronti ad immortalare un intero parco. Il nuovo parco mezzi dell’AIAS.

vai al dettaglio