AIAS ASSOLTA ANCHE IN APPELLO PER LA MORTE DI UN PAZIENTE

AIAS ASSOLTA ANCHE IN APPELLO PER LA MORTE DI UN PAZIENTE
La Corte di Assise e d’Appello di Cagliari, dopo la sentenza di assoluzione in primo grado, ha confermato in Appello,  perché il reato non sussiste, la totale estraneità dell’AIAS, accusata di aver abbandonato, causandone la morte, nell’agosto del 2010, un paziente psichiatrico, Giuseppe Serra, ospite nella struttura di Decimomannu.
La richiesta del procedimento in Appello era stata presentata dalla Parte Civile e dalla Procura Generale. Tutte le richieste sono state rigettate, confermando così che l’AIAS non ha tenuto nessun comportamento illecito, né criminale.
I giudici hanno confermato la non colpevolezza dalle accuse di abbandono di incapace e morte in conseguenza di Rajab Humaidan, Roberto Filippino e Marco Cocco. Assolta dagli stessi giudici anche il direttore amministrativo del Centro di Decimo, Sandra Murgia, accusata di favoreggiamento.
La Corte di Assise e d’Appello di Cagliari ha inoltre condannato la Parte Civile al pagamento delle spese legali e processuali. 
Il Centro di Decimomannu, incriminato per vicende non imputabili ad alcuna volontà lesiva dei pazienti, dimostra ancora una volta la sua buona fede, come più volte dichiarato dai responsabili, e l’assoluta dedizione e attenzione verso tutti i suoi ospiti.



vedi anche

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI CENTRI AIAS

A TUTTI I DIPENDENTI E COLLABORATORI CENTRI AIAS

L’AIAS ha seguito con attenzione le manifestazioni di protesta tenutesi sotto il Consiglio Regionale da parte di più di 300 dipendenti che si sono alternati il 17 e il 19 Luglio scorsi. Desideriamo ringraziare ed abbracciare virtualmente, uno ad uno, tutti coloro, dipendenti e consulenti, che hanno partecipato personalmente e allo stesso modo tutti coloro che pur partecipando idealmente, hanno dovuto continuare, con la consueta abnegazione, il proprio lavoro. Siete una risorsa importante per questa Associazione e grazie al Vostro apporto l’AIAS trova vigore e forza per continuare a lottare contro un gruppo di pseudo-ignoti e pseudo-rappresentanti sindacali che vorrebbe la nostra disfatta e la Vostra disoccupazione. Non indietreggeremo di un passo: questa è la nostra promessa.

vai al dettaglio

RICEVIAMO E INOLTRIAMO

RICEVIAMO E INOLTRIAMO

Gioved' 19 luglio 2018, dalle 0re 9, presidio in Via Roma, sotto il Palazzo del Consiglio Regionale

vai al dettaglio

CAPPELLACCI(FI): BASTA BUFALE SULL'AIAS

CAPPELLACCI(FI): BASTA BUFALE SULL\'AIAS

Interrogazione del deputato azzurro ai ministri della Salute e della Pubblica Amministrazione. “Basta con le bufale e i giochi sulla pelle dell’AIAS, dei pazienti e dei lavoratori”. Così Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia interviene sulle recenti dichiarazioni dell’assessore alla Sanità. “Come può l’assessore continuare a ripetere che ha pagato tutto, se poi perfino le ultime determinazioni annunciate erano senza copertura?

vai al dettaglio