ARRIVA DALL’INTESTINO LA NUOVA CURA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA

ARRIVA DALL’INTESTINO LA NUOVA CURA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA
Dall’intestino potrebbe arrivare una nuova cura contro la Sclerosi multipla grazie ad un batterio intestinale. La scoperta aprirebbe la strada ad una cura forse definitiva contro la malattia. Nell'intestino si trova un batterio che proteggerebbe dalla sclerosi multipla. Un batterio presente normalmente nel nostro intestino, potrebbe diventare una terapia per la sclerosi multipla e altre malattie autoimmuni.
La scoperta arriva dai ricercatori della Mayo Clinic, congiuntamente ai loro colleghi dell'Università dell'Iowa, in uno studio pubblicato su 'Cell Reports'.
Uno studio importante, che ha portato gli autori a coniare il termine 'brug', dall'unione delle parole inglesi 'bug' e 'drug', appunto batteri usati come farmaci. Se confermata sarebbe una scoperta rivoluzionaria. Gli studiosi hanno testato campioni di flora intestinale prelevati da pazienti su un modello animale, topi fatti ammalare di sclerosi multipla. Delle tre specie di microbi analizzate, la "Prevotella histicola" è riuscita a sopprimere la malattia nei roditori.
Un risultato ancora preliminare ha tenuto a precisare  il gastroenterologo della Mayo Clinic, ma che spiana la strada ad altri studi. Se si riuscirà ad usare i batteri già presenti nel nostro organismo per trattare malattie che non riguardano solo l'intestino, si entrerà in una nuova era della medicina.
Il batterio intestinale che è stato isolato nell'intestino per la cura alla sclerosi multipla rappresenta una nuova rivoluzionaria frontiera della medicina.
Il batterio protagonista dello studio è in grado di ridurre due tipi di cellule che alimentano l'infiammazione, mentre aumenta quelle del sistema immunitario: linfociti T, cellule dendritiche e macrofagi.
Recenti studi sul microbioma dei pazienti con sclerosi multipla, hanno mostrato l'assenza di questo micro organismo.


vedi anche

A SASSARI E CAGLIARI IL 29 OTTOBRE TORNA WORLD PSORIASIS DAY

A SASSARI E CAGLIARI IL 29 OTTOBRE TORNA WORLD PSORIASIS DAY

Ritorna la "Giornata Mondiale della Psoriasi" , l’appuntamento annuale di sensibilizzazione verso una malattia sottovalutata come la psoriasi.

vai al dettaglio

TEMPO DI INFLUENZA MA SI SOTTOVALUTANO LE CONSEGUENZE

TEMPO DI INFLUENZA MA SI  SOTTOVALUTANO LE CONSEGUENZE

Sembra proprio che gli italiani non abbiano paura dell’influenza e delle sue conseguenze. Lo rivela uno studio del Censis. Quasi metà degli over 50 sottovaluta i rischi della patologia

vai al dettaglio

ANTIBIOTICO RESISTENZA. ALLARME DELL'OMS

ANTIBIOTICO RESISTENZA. ALLARME DELL\'OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l’allarme. Senza nuovi farmaci verrebbero a mancare sia la prevenzione che il trattamento di una serie di patologie

vai al dettaglio